Terapia con laser a diodi 


Oggi, lo specialista in odontoiatria propone ai suoi pazienti, non solo le cure di routine, ma anche procedure cosmetiche e estetiche.
Questi trattamenti richiedono attenzione nei dettagli, specialmente quando si arriva ad assicurare ai pazienti comfort e procedure minimamente invasive per abbellire il sorriso. A questo fine, il laser a diodi può essere di grande aiuto e oggi possiamo considerarlo parte integrante dello strumentario di tutti i giorni. Il laser a diodi per i tessuti molli rende possibile l’esecuzione di procedure poco traumatiche e più precise, rendendo il lavoro ancora più professionale. In particolare è ottimo per la gengivectomia, aumentare l’estetica del sorriso con minima invasività, aumentare la qualità della presa delle impronte, rimuovere piccole neoformazioni, desensibilizzare i colletti, vetrificare la dentina, aiutare nella sterilizzazione dei canali dopo terapia endodontica, decontaminare le tasche parodontali, nel trattamento di lesioni erpetiche, afte ecc. 

Indicazioni

• Frenulotomia
• Gengivoplastica
• Biostimolazione
• Sbiancamento dentale
• Eliminazione dell’ipersensibilità dentale
• Fibromi- Emangioma-Cheilite
• Trattamento afte e lesioni erpetiche
• Biopsie
• Decontaminazione